Gay Paese Rango: 21 / 193

La società neozelandese generalmente accetta le persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBT). L'ambiente LGBT-friendly è incarnato dal fatto che ci sono diversi membri del Parlamento che appartengono alla comunità LGBT, i diritti LGBT sono protetti dalla legge sui diritti umani e le coppie dello stesso sesso possono sposarsi a partire dal 2013. Sesso tra uomini è stato depenalizzato nel 1986. La Nuova Zelanda ha una comunità LGBT attiva, con festival annuali del gay pride ben frequentati nella maggior parte delle città.

L'indagine sull'economia delle famiglie del 2020, condotta da Statistics New Zealand, ha stimato che ci siano 160,600 persone LGBT+ di età pari o superiore a 18 anni in Nuova Zelanda, il 4.2% della popolazione adulta.

L'esperienza del visitatore qui è abbastanza diversa da qualsiasi altra - combinando la facilità e la comodità di viaggiare in un'economia altamente sviluppata con la bellezza naturale incontaminata e la natura selvaggia di alcuni dei paesaggi più incontaminati e mozzafiato del mondo - benvenuto in Nuova Zelanda.

Dalla Bay of Islands, Auckland e Wellington sull'Isola del Nord a Christchurch, Queenstown e il maestoso Fiordland a sud, un viaggio in Nuova Zelanda è un viaggio di una vita e ti lascerà con una banca di ricordi affilata come un rasoio immagini ed esperienze delle persone e dei paesaggi di queste isole straordinarie.

Rimani aggiornato con gli eventi gay in Nuova Zelanda |




 
 
La comunità LGBTQIA+ in Nuova Zelanda
Negli ultimi decenni, la Nuova Zelanda ha cambiato le leggi che discriminavano le persone LGBTQIA+. Le coppie dello stesso sesso possono sposarsi e hanno gli stessi diritti di immigrazione delle coppie eterosessuali (eterosessuali). L'età del consenso (l'età legale alle persone è autorizzata a fare sesso) è di 16 anni per tutti e le persone LGBTQIA+ hanno gli stessi diritti di chiunque altro ad adottare bambini.

Ci sono persone LGBTQIA+ di alto profilo in tutti i tipi di lavoro in Nuova Zelanda, compresa la politica. La Nuova Zelanda ha avuto il primo membro del Parlamento apertamente transgender al mondo ed è stato il primo paese a battere la bandiera intersessuale nel suo parlamento.

La comunità arcobaleno è visibile in Nuova Zelanda e la maggior parte delle persone LGBTQIA+ si sente libera di essere se stessa qui. Tuttavia, mentre la Nuova Zelanda è generalmente un paese accogliente per la comunità arcobaleno, ci sono ancora episodi di discriminazione e pregiudizio qui. Ad esempio, gli studenti LGBTQIA+ hanno maggiori probabilità di subire atti di bullismo a scuola e alcune persone usano la parola "gay" come un insulto. Questo non va mai bene. È contro la legge essere maltrattati, umiliati o trattati ingiustamente a causa della propria identità di genere o orientamento sessuale.

Classificazione Gayout - da 0 giudizi.
Questo indirizzo IP è limitato.
Booking.com